IT | EN



I nostri valori

Abbiamo deciso di comunicare attraverso il cibo:

Bontà - utilizziamo solo prodotti di eccellenza, li scegliamo
con cura, verifichiamo che abbiano le caratteristiche per noi
fondamentali: qualità, filiera etica e sociale, Bio, km 0, presidi
Slow Food. Gli altri non ci interessano.

Passione - le cooperative con cui lavoriamo ci trasmettono l'energia, l'entusiasmo, il desiderio di riscatto, l'assenza della rassegnazione. E in noi nasce una passione travolgente che ci permette di raggiungere obiettivi impensabili.

Impegno - ogni giorno, in ogni cosa che facciamo cerchiamo di essere responsabili, nei confronti del territorio, della natura che ci circonda ma soprattutto della dignità umana. Ecco il nostro impegno.

Chi Siamo

Ludovica Guerreri si occupa da sempre di comunicazione, prima con una sua agenzia di pubblicità, poi, innamoratasi dei progetti delle nostre cooperative, si è avvicinata al mondo del sociale. A Parigi, dove ha vissuto 5 anni, crea Ethicando, una vetrina per il made in social italiano, luogo di incontro e di partenza per discussioni, riflessioni, azioni. EthiCatering è la sua naturale evoluzione sul territorio italiano. Crede nella possibilità di riscatto, contro ogni forma di rassegnazione.

Beatrice Busi Deriu proviene da un percorso artistico legato alla danza e alla scrittura poetica, elementi che la accompagnano tuttora, parallelamente ha sempre svolto il ruolo di organizzatrice e promoter sia in ambiti artistici: cinema, teatro, musica, che legati ad eventi in senso più ampio e generale. Il tema carcerario la tocca da sempre, per questo, tiene in modo particolare alla cura di progetti volti al sostegno dei laboratori presenti nelle carceri, un modo concreto per rendere reale un possibile riscatto dei detenuti-persone.

Catering&Banqueting

Con EthiCatering vanno in tavola sapori e profumi autentici dell'Italia. Con una corda in più: quello di usare prodotti dall'impronta fortemente etica, frutto di progetti di recupero qualità e intenti!

Abbiamo proposte adatte a tutte le occasioni: convegni, rinfreschi aziendali, inaugurazioni, eventi privati, un’area speciale dedicata ai matrimoni, dal coffee break al lunch, da pochi ospiti fino a centinaia, migliaia di ospiti. E se non avete le idee chiare, troveremo insieme la soluzione migliore per voi, i vostri ospiti e il vostro budget!

Utilizzare il catering etico nelle occasioni importanti di comunicazione è un pratico esempio di responsabilità sociale d’impresa, che tutti i vostri clienti, collaboratori e ospiti non potranno fare a meno di apprezzare.

Chi ci ha scelto

Scegliamo Ethicatering perché l'etica non sia una moda, ma uno stile di vita.”

Scegliamo EthiCatering perché ci consente di veicolare il messaggio di un’economia etica possibile, in cui l’intera catena produttiva si basa sul sociale, e stimola all’imitazione di "buone pratiche", anche in aree profit e istituzionali.”

Scegliamo Ethicatering perchè siamo impegnati in un percorso di CSR, (Responsabilità Sociale d'Impresa), in cui crediamo molto.”

Scegliamo EthiCatering perchè è buono due volte!”

  • LEGAMBIENTE

    Presentazione ECOMAFIE

    Casa del Jazz

  • AMBASCIATA AUSTRALIANA

    Aperitivo Finger Food

    Residenza dell'Ambasciatore

  • NATURA E ARCHITETTURA

    Workshop "il verde in architettura"

    La serra

  • AUDITEI

    Workshop stampa "Associazione dei Delegati Turismo Estero in Italia"

    Istituto di Cultura Polacco

  • HUMANA FOUNDATION

    Presentazione bilancio sociale

    Sede Humana Foundation

  • IKEA

    Cena di Natale

    IKEA Porta di Roma

  • REGIONE LAZIO

    Lazio senza mafie

    Tempio di Adriano

  • AMBASCIATA DI COLOMBIA

    Conferenza Stampa Maratona "Cent'anni di Solitudine"

    Facoltà Architettura Roma 3

  • JOSEPH DE FELICI - fotografo

    Inaugurazione mostra "Torture"

    Biblioteca di Archeologia e Storia dell'Arte

  • CONVEGNO GREAT

    Focus su Medicina d'urgenza

    Scuola Superiore di Polizia

  • ISTITUTO DI CULTURA DEI PAESI BASSI

    "Open Gardens"

    Sede dell'Istituto

  • CSR - SALONE DELL'INNOVAZIONE SOCIALE

    Gestione caffetteria con prodotti etici

    Università Bocconi, Milano

  • ZETEMA

    I 10 anni della Casa dei Musei

    Villa Pamphili

  • FESTIVAL DELLA LETTERATURA DI VIAGGIO

    Gestione caffetteria

    Villa Celimontana

  • AMBASCIATA DELLA NUOVA ZELANDA

    Aperitivo con degustazione vini neozelandesi

    Sede ambasciata

  • MINISTERO DEI BENI CULTURALI

    Inaugurazione boschi dei lauri

    Villa di Livia

  • LIBERA Contro le Mafie

    Serata Raccolti fondi in memoria vittime degli attentati ai beni culturali

    Museo etrusco, Valle Giulia

  • ISTITUTO STORICO ITALIANO PER IL MEDIOEVO

    Aperitivi con lo storico, ombre di medioevo

    Casa delle Letterature

  • FEDERAZIONE STAMPA ITALIANA

    Buffet per assemblea nazionale

    Sede Stampa Estera

  • FESTIVAL DEL VERDE E DEL PAESAGGIO

    Bistro' e caffetteria

    Giardino pensile Auditorium

  • LIBERA Contro le Mafie

    Le Mafie Restituiscono il Mal tolto

    Campidoglio

  • nAm ecodesign

    Inaugurazione spazio

  • RSA UK

    Convegno RSA Security System

    Complesso Santo Spirito in Sassia

  • LIBERA Contro le Mafie

    Lunch Buffet per premio "Regoliamoci Pio La Torre"

    Ministero Pubblica Istruzione

  • LIBERA Contro le Mafie

    "Le Mafie restituiscono il maltolto"

    Nuovo Cinema Aquila

  • LEGAMBIENTE

    Presentazione ECOMAFIE

    Casa del Jazz

  • AGENAS

    Buffet per convegno "Trasparenza e legalità nel Servizio Sanitario Nazionale"

    Camera dei Deputati

  • FONDAZIONE UNIPOLIS

    Aperitivo per "L'impegno di Unipol per la legalità"

    Casa del Jazz

  • MINISTERO DEI BENI CULTURALI

    Aperitivo per inaugurazione mostra "La Biblioteca Infinita"

    Colosseo

Dai terreni liberi dalle mafie!

Le cooperative che lavorano sui territori confiscati alle mafie
rappresentano un modello economico alternativo e in con-
trapposizione al modello criminale.
Nel 1996 il Parlamento Italiano ha approvato una legge che
favorisce la riutilizzazione sociale dei beni confiscati alle or-
ganizzazioni criminali. Le legge prevede l’assegnazione dei
patrimoni illegali allo Stato, alle municipalità e alle associa-
zioni riconosciute di utilità pubblica.
Queste ultime, grazie alla riutilizzazione dei beni confiscati,
reinseriscono i giovani in difficoltà, vittime privileggiate dalle
mafie, nel mercato del lavoro e creano così dei “social busi-
ness”. In questo modo un cerchio vizioso è interrotto e questi
territori ritrovano una speranza.
Alcuni numeri:
In Italia si stima che il valore dei beni confiscati ogni anno è
di 6 miliardi di euro. In 9 anni la legge sulla riutilizzazione dei
beni confiscati ha permesso la destinazione sociale di 2200
beni immobili per un valore di piu di 250 milioni di euro.

Libera Terra è un consorzio di cooperative sociali agri-
cole che lavorano sulle terre confiscate alle mafie in Si-
cilia, Puglia Calabria, Campania e Lazio.
Tra la vasta gamma di prodotti : pasta, i legumi, l'olio
d'oliva extravergine, il miele, le conserve dolci e salate,
la mozzarella di bufala, il limoncello, la cantina Cento-
passi, taralli e friselle, cous- cous.
http://liberaterra.it/it/

Raggruppa diverse cooperative sociali che si oppongono alla ‘Ndrangheta. I prodotti Goel Bio garantiscono ai produttori un prezzo equo e sostenibile: Marmellate di Clementine e di agrumi, vellutata di cipolla di Tropea, olio d'oliva.
http://www.goel.coop/bio/

La cooperativa gestisce trenta ettari di terreno confiscati alla ‘ndrangheta creando opportunità di lavoro per i giovani altrimenti destinati a diventare manovalanza per la criminalità organizzata. Il risultato? Un olio extravergine d’oliva super premiato, miele e conserve, tutte ‘ndrangheta free!
http://www.giovaninvita.com/

Quando stare dietro le sbarre diventa un'impresa

In Italia le cooperative attive negli istituti di pena sono nu-
merose e hanno un ruolo sociale importante. Questo dato
parla da solo: il tasso di recidività nei detenuti lavoratori è del
16% contro il 70% nei non–lavoratori.
Il lavoro dà un senso al tempo speso in prigione. Un dete-
nuto che ozia non serve a nessuno, nè a se stesso nè alla
società. Un detenuto che lavora sperimenta relazioni sane,
impara, ricostruisce un ponte con il mondo e il suo futuro.
L’economia carceraria ha il potenziale produttivo per con-
tribuire alla crescita del paese. Non è una speculazione fi-
nanziaria ma un business virtuoso, pulito, solidale.

Il vino rosso Vale la Pena è prodotto con le uve dei vigneti situati all'interno delle mura del carcere di Alba e vinificato ed imbottigliato dagli studenti dell'Istituto Enologico Umberto I della città. La produzione è limitata a 2.000 bottiglie annue. E' un vino di alta qualità ottenuto dai prestigiosi vitigni Nebbiolo, Barbera e Dolcetto.

“Due cose buone: i nostri biscotti e la speranza di farvi cambiare idea sul carcere e sulle persone che lo abitano”. Banda Biscotti crea golosità da dietro le sbarre (del carcere di Verbania e Saluzzo) impiegando materie prime scelte con cura, non aggiungendo altro che il loro lavoro e la voglia di migliorarsi giorno dopo giorno.
http://www.bandabiscotti.it/

Laboratorio artigianale di cioccolata e pasticceria attivo nel carcere di Busto Arsizio dal 2009. I detenuti impegnati in questa attività seguono corsi di formazione e alla fine di questo percorso ottengono un diploma di chef pasticcere utile anche al di fuori del carcere. Il loro credo: non aspettare di essere fuori dal carcere per costruirti un futuro migliore. Prendi subito in mano il tuo futuro! Le cioccolate sono talmente buone che hanno vinto “Eurochocolate Award” a Perugia nel 2010 e quest'anno l'“European Silver Award” con le Dragées Nocciola Piemonte IGP tartufata cacao! Ora si va alla World Final...
I prodotti: cioccolato, pasticceria artigianale. http://www.dolciliberta.com/

Prodotti realizzati nel carcere di Siracusa, biologici e di altissima qualità. L'ingrediente principale è la mandorla (tostata, salata, latte di mandorla, pasta di mandorla, amaretti...), la regina delle mandorle, la più buona del mondo: la mandorla d'Avola! http://www.arcolaio.org/

La cooperativa Le Lazzarelle nasce nella prigione femminile di Pozzuoli (Napoli) nel 2010. Il progetto prende vita dalla convinzione che la prigione non deve essere un luogo scuro e dimenticato ma piuttosto un luogo in cui le donne che ci vivono devono essere protagoniste del loro cambiamento. Tutto il ciclo produttivo del caffè si fa in prigione. Il caffé arriva grezzo da 5 paesi dell’America Latina, le detenute lo lavorano secondo le tecniche tradizionali degli artigiani napoletani e lo confezionano in buste sotto vuoto. Ne esce un prodotto di grande qualità e di gusto deciso. I prodotti: caffé in grano, macinato per moka e in cialde. http://caffelazzarelle.jimdo.com/

La cooperativa Fattorie Migranti nasce nel 2012 con l'obiettivo di offrire formazione e concrete realtà occupazionali a persone in difficoltà, in particolare a migranti ed ex detenuti, nei settori dell’agricoltura sociale. Producono artigianalmente grissini speciali (al cacio e pepe, al curry, uva passa e vino rosso, cipolla, curcuma..) e biscotti da far perdere la testa! http://www.pid-online.it/

Dal carcere di Ragusa e di Catania, una nuova realtà cooperativa che sviluppa buone pratiche di economia carceraria, valori e nuove possibilità per chi sta scontando una pena. Utilizzando prodotti di altissima qualità tipici del territorio e biologici si produce Torrone di mandorla e di pistacchio, Cubaita al sesamo e splendide mandorle caramellate. https://www.facebook.com/pages/Sprigioniamo-sapori/

La cooperativa sociale Giotto è attiva dal 1980 all’interno
del carcere “Due Palazzi” di Padova. Un maestro pastic-
cere dirige un gruppo di 10 detenuti. Laboratorio d’ap-
prendistato di un mestiere ma anche e soprattutto del
riapprendistato della vita. Ruolo pedagogico e sociale
importante della cooperativa che diventa un vero riferi-
mento per i detenuti anche dopo l’uscita di prigione. Un'
esperienza considerevole per il suo impatto sociale ma
anche per la sua produzione d’eccellenza. Il Panettone
Giotto è stato eletto come uno dei migliori d'Italia se-
condo la prestigiosa guida gourmet “Il Gambero Rosso”
ed è offerto al Papa ogni anno per natale !
http://www.idolcidigiotto.it/

Dal carcere di Pescara le mandorle “Mannele Mbrellene”, dall'antica tradizione abruzzese, probabilmente nato sui sentieri della transumanza. Sono mandorle caramellate al fornello con lo zucchero di canna. Una delizia!

Dalla tradizione pugliese, taralli all'olio d'oliva, al peperoncino, al seme di finocchio, alla cipolla e alla pizza prodotti nel carcere di Trani (Bari). L'arte del maestro cuoco e le competenze acquisite dai detenuti fanno di questa produzione un esempio di eccellenza nel campo della gastronomia e della lavorazione artigianale. http://www.consorziomeridia.it/

Matrimoni

La realizzazione della festa di matrimonio rappresenta per noi una passione resa ancor più forte dal fatto che le nostre coppie sono felici di essere loro stessi partecipi attivamente nel sostenere i nostri prodotti speciali. Questo li rende più appagati e consapevoli che nel giorno delle nozze oltre alla cura e alla qualità del Menu, ai decori sempre nuovi e originali, al nostro personale competente e sorridente, e a tanti dettagli curati con massima attenzione e impegno, questo giorno avrà aiutato persone desiderose di riscatto e di cambiamento.

Collaboriamo con ecoplanner e tante proposte belle ed originali, dal vestito alle decorazioni, bomboniere assolutamente nuove e green. Siamo sempre alla ricerca di luoghi diversi da offrire come set dei nostri matrimoni, Serre immerse nel verde, Loft, Casali nei pressi di Roma, Gallerie d’arte metropolitane, Ville nobiliari per chi ama il classico, Ethicatering assicura la riuscita di una festa in tutti i suoi aspetti. La filosofia che ci appartiene è quella di conoscere, ascoltare con grande cura e capire il desiderio e l’idea della coppia, così da creare ogni volta qualcosa che sia unico, perché ogni volta è un percorso nuovo che termina sempre con soddisfazione e reciproca stima tra noi e i nostri clienti.

Durante il primo incontro presso i nostri uffici nei pressi
di Roma, vi accoglieremo con il nostro caffè profumato Le Lazzarelle, torrefatto dalle detenute del carcere di Pozzuoli, potrete visitare attraverso la nostra vetrata gli chef al lavoro, approfondire i vari Menu, i nostri prodotti etici e bio, gli allestimenti per il vostro banchetto, e immagini di luoghi dove realizzare il vostro matrimonio, il primo incontro può essere l’inizio di un percorso creativo dove per noi è davvero un piacere e un divertimento professionale seguirvi.

Poniamo molta attenzione affinchè non venga sprecato il cibo avanzato, per questo ci avvaliamo della collaborazione di Equoevento.

  • Location

    Crediamo fortemente che il luogo dove mettere in scena la vostra festa di matrimonio o qualsiasi altro avvenimento, debba contenere in sé oltre la bellezza alcuni spunti che sposino la nostra filosofia, La Serra rappresenta questo in pieno.

    Un luogo completamente in vetro, con piante, camino ecologico, allestimenti green, giardino degli ulivi, situata in una delle zone più belle del Lazio i Castelli Romani.

    Per noi la location è fonte di stimolo e di ispirazione ed è quello che amiamo trasmettere ai nostri clienti, perché ogni sapore della nostra cucina ed ogni sorriso dei nostri camerieri assume un altro valore se inserito nel giusto contesto.

    Oltre La Serra disponiamo di Loft, Gallerie d’arte con giardino, Casali in stile contadino semplice o anche più ricercati ed eleganti, tutti i nostri luoghi sono caratterizzati da una discreta vena di originalità.

  • Redattore Sociale

    9 Gennaio 2014

  • Venerdì di Repubblica

    24 Gennaio 2014

  • Avvenire

    24 Gennaio 2014

  • Donna Moderna

    19 Febbraio 2014

  • ADN KRONOS

    24 Febbraio 2014

  • LA7 Coffee Break

    24 Maggio 2014

  • Il Tempo

    19 Marzo 2015

  • Il Gallo Parlante

    28 Marzo 2015

Ludovica Guerreri
+39 328.8846808

Beatrice Busi Deriu
+39 347.1885266

facebook.com/Ethicatering

Contattaci